Unghie finte fai da te anche con gel e acrilico: Ecco come fare

Unghie finte fai da te: mani perfette in pochi minuti

Una manicure curata è il sogno di molte donne, ma non tutte hanno a disposizione il tempo per prendersi cura delle proprie unghie. Per chi desidera mani curate con poco sforzo, le unghie finte possono essere una valida alternativa alla ricostruzione. Più veloci da applicare e in alcuni casi altrettanto resistenti e belle. Vediamo dunque quali tipologie di unghie finte sono reperibili sul mercato e come applicarle.

Disponibili in varie colorazioni e lunghezze, le unghie finte possono essere sia nella versione da incollare che con colla adesiva preincollata. Per ottenere un buon risultato è fondamentale scegliere unghie che siano della misura adatta alle vostre, affinché aderiscano completamente all’unghia naturale.

A seconda dell’effetto desiderato potete scegliere sia nuance a tinta unita, oppure varianti che ripropongono la french o con decorazioni come mini strass e pagliuzze iridescenti. Chi vuole un risultato assolutamente personalizzato invece può optare per la versione trasparente, in modo da procedere personalmente con la stesura dello smalto desiderato.

 

 

Prima di passare all’applicazione è fondamentale preparare l’unghia naturale, che dovrà essere assolutamente pulita. In caso di eventuali residui di smalto o gel è fondamentale rimuoverli utilizzando gli appositi solventi (acetone o cleaner) e lavare poi le mani con del sapone neutro.

Unghie finte con colla e senza colla: ecco come applicarle

Con un tagliaunghie o una lima si dovranno rendere le unghie tutte della stessa lunghezza. È importante non tagliarle troppo corte, poiché l’unghia naturale servirà come base di appoggio per quella finta. Con un bastoncino in legno di arancio spingere indietro le cuticole.

Le unghie vanno poi passate con il buffer, in modo da eliminare la parte oleosa. In quest’ultima fase è importante fare attenzione a non premere troppo sull’unghia, per non danneggiarla.

Si potrà dunque procedere con l’applicazione dell’unghia finta, applicando uno strato di colla sull’unghia naturale e una piccola goccia sulla parte posteriore di quella finta. Appoggia l’unghia sopra la tua, facendo coincidere perfettamente il bordo arrotondato con la linea della cuticola.

Premere per almeno 10 secondi, facendo attenzione che tra l’unghia finta e quella naturale non si creino fessure o spazi vuoti. Allo stesso tempo è importante che la colla non fuoriesca dai bordi. In tal caso è necessario eliminarla utilizzando un batuffolo di cotone imbevuto in acetone.

Utilizzando le unghie preincollate, invece, sarà sufficiente rimuovere la pellicola protettiva posta nella parte posteriore e premere sull’unghia naturale, facendo attenzione che aderiscano bene. Una volta applicate, le unghie artificiali possono essere tagliate, smaltate e decorate a piacimento.

Unghie finte gel e acrilico: facilissime da realizzare

Chi ha familiarità con la ricostruzione unghie può anche ricorre a soluzioni alternative alle tradizionali unghie finte, il Dual Nail Form e la ricostruzione con punte in acrilico. Due pratiche ricostruttive facili e veloci da realizzare.

Il Dual Nail Form è una tecnica ricostruttiva che arriva dagli USA e prevede l’utilizzo di stampini per creare delle unghie finte con acrilico o gel. La procedura è piuttosto semplice.

Facendo attenzione che sia della misura adatta alla nostra unghia, si prende lo stampino e si riempie con il gel o colore acrilico desiderato, lavorandolo dall’interno. A questo punto si calcala lo stampino sull’unghia e si lascia asciugare per qualche minuto.

Se si utilizza l’acrilico è sufficiente rimuovere la nail form e aspettare che il colore si solidifichi completamente. In caso contrario sarà necessaria la catalizzazione in lampada. Per migliorare l’aderenza, è consigliabile applicare un primer prima di procedere con il trattamento.

Troviamo infine la ricostruzione con punte in acrilico, delle specie di tip che invece di essere realizzate con materiale plastico sono fatte di acrilico. Anche in questo caso l’applicazione è piuttosto facile.

Dopo aver accorciato le unghie, portandole tutte alla stessa lunghezza, con una lima morbida o un buffer si elimina la parte oleosa e si spingono indietro le cuticole. Conclusa la fase di preparazione, si prende la punta della misura corretta (in caso non aderisca bene è possibile ridurla utilizzando una lima o delle forbicine) e si attacca utilizzando la colla per unghie.

Per un risultato impeccabile è bene allineare la parte inferiore della punta in acrilico con il centro dell’unghia naturale, facendo attenzione ad utilizzare solo la colla necessaria (una goccia sulla punta sarà sufficiente). Basterà quindi una passata di colore acrilico su tutta l’unghia ricostruita per completare il lavoro.

 

 

 

 



  Close
 

  Close