Ricostruzione unghie passo passo

Ricostruzione unghie: metodi, tecniche e informazioni utili

Imparare ad effettuare una ricostruzione unghie passo passo è il sogno di tutte le appassionate di nail art, dalle ultime tendenze e la diffusione di diversi tecniche di applicazione dello smalto. Dall’applicazione di smalto semipermanente alla ricostruzione in gel sono sempre più numerose le ragazze che si avvicinano al mondo della nail art, chi per semplice passione e chi invece per diventare un’estetista professionista.

La tecnica di ricostruzione unghie permette ad ogni donna di abbellire le unghie tramite applicazione di smalto in gel che garantisce una migliore resa sia nell’applicazione ma soprattutto nella sua durata, evitando di ritrovarsi con unghie scheggiate con troppa facilità come per l’applicazione di semplice smalto.

Diversi sono i corsi di ricostruzione unghie che si possono trovare nelle varie città e sempre più numerose sono le appassionate che vogliono partecipare ai corsi, per apprendere ogni dettaglio utile a diventare onicotecnica professionista trasformando la passione in un vero e proprio lavoro.

Effettuare una ricostruzione in gel è un trattamento che non si deve confondere assolutamente con l’applicazione dello smalto semipermanente, nonostante gli strumenti utilizzati siano simili l’applicazione di smalto semipermanente risulta più semplice e più veloce rispetto alla ricostruzione in gel.

Scegliere un corso professionale tenuto in aula da una persona esperta diventa indispensabile per conoscere a fondo il mondo della nail art, in quanto una cattiva informazione o l’uso di prodotti assolutamente non conformi potrebbe provocare gravi danni alle unghie, quindi meglio scegliere un corso professionale.

Kit ricostruzione unghie dove acquistarlo?

Come tutte le tecniche di nail art anche la ricostruzione unghie può essere effettuata fai da te, numerose sono le ragazze che scelgono invece di dedicarsi alla ricostruzione unghie solo per passione e che acquistano kit di ricostruzione anche online ammortizzando i costi dell’estetista.

Diversi sono i kit di ricostruzione unghie presenti in commercio, così come per i corsi anche per i kit sarebbe meglio scegliere prodotti professionali anche se l’investimento iniziale potrebbe essere più esoso.

Ma come si effettua una ricostruzione unghie passo passo fai da te? e dove si acquista il kit ricostruzione unghie?

Innanzitutto è fondamentale preparare l’unghia a ricevere il trattamento, effettuando una manicure abbastanza curata, spingendo le cuticole, limando le unghie ma soprattutto togliendo ogni residuo di smalto.

La tecnica di ricostruzione in gel prevede che il gel venga steso sull’unghia e successivamente venga esposto  ai raggi UV della lampada di polimerizzazione, si potranno utilizzare a seconda della tecnica utilizzati due tipologie di gel, trifasico o monofasico .

Tutti i gel unghie possono risultare più o meno liquidi a seconda della tipologia di gel utilizzati, ma se esposti sotto la lampada di polimerizzazione per diversi minuti si riesce ad innescare un processo di indurimento che riesce a garantire comunque una massima brillantezza.

Successivamente alle diverse applicazioni del gel unghie che poi sarà fatto asciugare sotto la lampada, ottenuto il risultato sperato dopo circa tre applicazioni sarà possibile sgrassare l’unghia da tutti i residui accumulati con il cleaner cercando rifinire la forma dell’unghia con la lima.

Solo alla fine si potrà applicare un gel sigillante da lasciare catalizzare sotto lampada UV e infine applicare l’olio per cuticole per rendere più brillante l’unghia.

Ricostruzione unghie per curare l’onicofagia

La ricostruzione in gel non viene utilizzata solamente per un aspetto puramente estetico ma può essere utile per curare l’onicofagia, ovvero l’abitudine di rosicchiarsi il margine libero dell’unghia. La ricostruzione delle unghie potrà avvenire in diversi modi a seconda della gravità e soprattutto dello stato delle unghie.

L’unghia naturale potrà essere ricoperta con il gel duro e resistente affinchè possa fare da barriera proteggendo  il letto dell’unghia che intanto crescerà rinforzandosi sotto la copertura di gel. Ecco perché una ricostruzione unghie passo passo potrebbe risultare la soluzione ideale per risolvere il problema dell’onicofagia.

Se l’onicofagia è lieve si potrà procedere allungando l’unghia di circa un terzo con l’aiuto delle cartine mentre nei casi più gravi i primi interventi di ricostruzione unghie saranno effettuati esclusivamente per coprire appena sul polpastrello.

Potrà essere applicato un gel nude rose così da sembrare il letto ungueale o effettuare una french sottile proporzionata rispetto alla lunghezza dell’unghia, in ogni caso la ricostruzione  unghie dovrà essere effettuata almeno ogni 10 giorni facendo refil anche riavvicinati tra loro.

 

 



  Close
 

  Close